Categorie
    Filters
    Preferences
    Descrizione Prodotto/Codice/ Riferimento originario

    L’importanza di mantenere una postura corretta alla scrivania

    L’importanza di mantenere una postura corretta alla scrivania

    Chi lavora da casa (ma anche in ufficio) e passa tante ore seduto davanti al computer sa quanto sia importante mantenere una postura corretta alla scrivania.

    Stare tante ore seduti, magari anche accavallando le gambe non fa bene, non solo alla circolazione ma anche allo spirito. È importante infatti mantenere la pianta dei piedi appoggiata al suolo, aiutandosi magari con un poggiapiedi ergonomico. La schiena deve essere dritta e le spalle tenute indietro e verso il basso, non curve. Tra la tastiera e il bordo della scrivania servirebbe una distanza di almeno 10 cm e dal monitor agli occhi una distanza di almeno 35-40 cm.

    Queste sono le regole base e per fortuna esistono ormai molti supporti ergonomici (poggiapiedi, poggiapolsi, sedute ergonomiche, eccetera), in grado di facilitare la correttezza della nostra postura e agevolare anche il nostro lavoro perché è indubbio che, se ci sediamo in modo corretto alla scrivania, manteniamo a un buon livello il nostro benessere personale e lavoriamo meglio.

    È importantissimo dunque sedersi su una sedia ergonomica, senza dimenticare mai che almeno ogni due ore sarebbe bene alzarsi e fare due passi, giusto appunto per sgranchirsi le gambe e fare in modo di non ritrovarsele, la sera, gonfie e pesanti.

    Ovviamente nel mio spazio homeoffice dispongo di vari supporti ergonomici perché ci sono giornate in cui, per forza di cose e con rammarico, passo anche 10 o 12 ore davanti al computer e ammetto che sono per me un grande aiuto.

    Anni fa, quando ho cominciato ad aprire i miei blog, insomma a fare in qualche modo la blogger e a lavorare da casa, ero entusiasta per il fatto che con il mio pc, potessi lavorare (scrivere) in qualsiasi posto: seduta a un tavolo, sul lettone o sul divano perché mi dava un senso di libertà incredibile… non essere più “impostata” come dovevo esserlo in ufficio. Col tempo (e con l’età) ho capito quanto invece fosse importante per la mia salute adattare il mio angolo homeoffice al mio corpo, su misura per me, completandolo con vari supporti ergonomici in grado di non farmi venire mal di schiena o altri disturbi.

    E voi la utilizzate una sedia ergonomica? Se trascorrete molte ore seduti, vi consiglio di farlo.

     

    Antonella Pfeiffer

    Lascia un commento